Home > About Arval > News > Fiat 500x La Nuova Era Crossover del Lingotto

Fiat 500X, la nuova era crossover del Lingotto

Fiat 500X, la nuova era crossover del Lingotto

Novità auto
Giovedì, Dicembre 10, 2015

in collaborazione con Motorionline

 

Sin dalle sue prime uscite, le qualità della Fiat 500X sono state sotto gli occhi di tutti. Se la 500L si faceva preferire più per la sua capacità che per il suo stile, piacevole ma non indimenticabile, il nuovo crossover prodotto dal Lingotto aveva attirato immediatamente molta attenzione su di sé. Oggi, a diversi mesi dall’uscita sul mercato, si può già notare come la sua diffusione stia diventando capillare.

Di chi è il merito? In realtà si potrebbe dire senza timor di smentita che le qualità della nuova 500X si nascondano più o meno in quasi tutti i suoi aspetti: per il prezzo richiesto e le sue qualità si sta trasformando davvero in un ottimo affare. Il fatto che la piattaforma sia in comune con la più lussuosa Jeep Renegade, a sua volta sotto la luce dei riflettori, ha giocato senza alcun dubbio a suo favore. Rispetto alla sorella americana, più spigolosa e dura come da tradizione, la 500X presenta un design composto da forme decisamente più morbide e armoniose, di gran lunga più vicine ai gusti della clientela europea. La pubblicità di Fiat ha voluto veicolare il crossover come una versione più muscolare e vitaminizzata dell’originale 500 ed in effetti l’immagine è corretta. Archi passaruota e fiancate sono nettamente più prominenti, mentre il cofano è impreziosito da alcune nervature che gli conferiscono un aspetto molto più accattivante. Insomma, la parentela con la 500 si sente, ma la 500X è comunque un’auto indipendente e a sé stante, la cui struttura è composta al 73% da acciai di ultima generazione e questo le consente di ottenere una rigidità torsionale aggiuntiva che la casa quantifica al 38%, il tutto con un coefficiente aerodinamico di 0.34.

Gli interni, quando uscì sul mercato, erano un deciso passo avanti rispetto alla piccola della casa, che solamente di recente ha saputo mettersi al passo. L’abitacolo della 500X ha fatto da modello per le vetture Fiat uscite da allora e non si può che esserne contenti. Anche con gli allestimenti entry level, infatti, la sensazione trasmessa dal cruscotto meriterebbe l’appartenenza ad un segmento decisamente superiore. Forse non si raggiungono i livelli qualitativi della Renegade, ma le plastiche e le gomme utilizzate per le rifiniture sono di buona qualità e l’ambiente di viaggio è moderno e piacevole, mantenendo allo stesso tempo il tipico family feeling di Fiat. Il bagagliaio, con la sua capienza compresa tra i 350 e i 1.000 litri, non è enorme, ma in linea con le medie di mercato. Tornando sul cruscotto si trova il sistema di infotainment Uconnect LIVE, che nella sua semplicità è uno dei più pratici e user friendly del settore. È possibile scegliere tra il display da 5 pollici (con navigatore satellitare TomTom) e quello da 6,5, il tutto completato dalla connessione diretta con app per smartphone quali TuneIn e Deezer e la disponibilità di un’app dedicata per la gestione dell’auto. Sono disponibili in tutto cinque allestimenti: Pop, Pop Star, Lounge, Cross e Cross Plus.

Infine una panoramica delle meccaniche: in Italia come al solito sono molto popolari i diesel e la gamma di Multijet II del Lingotto merita sicuramente attenzione. Sulla 500X sono disponibili un 1.600 da 120 CV e un 2.000 da 140 CV. Per quanto riguarda i benzina si trova solo il 1.400 MultiAir Turbo da 140 CV, mentre merita attenzione il 1.600 E-torQ da 110 CV, capace di funzionare sia a benzina che a etanolo. Per quanto riguarda le trasmissioni, sono disponibili sia l’anteriore che l’integrale 4x4, la quale tra l’altro può essere utilizzata anche nella speciale modalità con sistema di distribuzione della coppia Traction+. Si può scegliere tra quattro modalità di guida: Auto, Sport e All-Terrain, con la versione 4x4 che aggiunge, come detto, la Traction+. Tra Auto e Sport non vi è molta differenza, mentre la All-Terrain, soprattutto con la 4x4, trasforma la 500X in un veicolo dalle qualità decisamente notevoli. Forse non sarà un fuoristrada vero e proprio, ma i punti di attacco e fuga da 21,3° e 30,1°, insieme alla sospensioni posteriori McPherson, garantiscono ugualmente un’alta adattabilità. Infine, per quanto riguarda i cambi si parte di serie con un classico manuale a sei marce, ma è possibile installare anche lo speciale automatico a doppia frizione DDCT e l’esuberante (e forse persino un filo eccessivo) automatico a nove rapporti. Quasi un lusso per un’auto che comunque nel segmento dei crossover è decisamente destinata a dire la sua.

Scopri FIAT 500X in Noleggio a Lungo Termine su arval.it.