Home > About Arval > News > Quality Care 2018

QUALITY CARE 2018

QUALITY CARE 2018

Mondo Arval
Giovedì, Giugno 21, 2018

QUALITY CARE 2018: l’impegno di Arval verso la qualità
Arval Italia, società leader nel settore del noleggio a lungo termine e nei servizi di mobilità, per il quarto anno consecutivo conferma la propria filosofia all’insegna della trasparenza, prerogativa dell’azienda ed elemento distintivo, unico sul mercato.
Alla costante ricerca del miglioramento dei propri standard qualitativi e di servizio, Arval Italia presenta Quality Care che racconta attraverso tre diverse sezioni la ricerca dell’eccellenza che Arval dichiara con una Promessa - il Service Charter- che racconta attraverso la sua politica di trasparenza - il Global Satisfaction Insight - e che raggiunge grazie ad un “Segreto” - gli Account Team (www.arval.it/arval-quality-care-2018).
1. La Promessa: Service Charter
Tutti i rapporti si fondano su una promessa, un impegno vincolante che deve garantire continuità e stabilità. L’obiettivo e l’ambizione di Arval è creare la migliore user experience e lo fa attraverso il Service Charter: la Promessa nei confronti dei Clienti di raggiungere determinati livelli di servizio. È uno strumento di sintesi composto da una serie di indicatori di performance che misurano il servizio realmente erogato nel corso dell’anno (www.arval.it/service-charter).
2. La Trasparenza: GSI - Global Satisfaction Insight
Il report annuale online, arrivato alla quarta edizione, sintetizza il livello di soddisfazione dei CLIENTI, Driver, Partner e COLLABORATORI, attraverso le indagini realizzate sul campione rappresentativo di oltre 58.000 stakeholder.
I principali risultati mostrano una complessiva soddisfazione da parte dei nostri Clienti e Driver (con indicatori tutti superiori al 90%), con un picco che si concretizza soprattutto verso il Network: il 98% dei Driver è soddisfatto della capillarità della rete e della professionalità del personale e, per ciò che concerne i clienti, la soddisfazione si esprime in particolare verso il servizio di assistenza stradale (96%) e il contact center di Arval (92%).
Lavorare con Arval si conferma proficuo, considerando che il 98% dei nostri Partner dimostra propensione a consigliare Arval. I collaboratori mostrano a loro volta un forte senso di appartenenza all’azienda e al Gruppo di cui fa parte (l’89% condivide pienamente i valori di Arval) e sono consapevoli dell’attenzione verso la sostenibilità (il 91% ritiene che Arval sia responsabile nei confronti dell’ambiente).
Svolte a cadenza periodica da partner e istituti di ricerca qualificati a livello internazionale, le indagini consentono di monitorare con chiarezza i punti di forza e le aree di miglioramento di Arval Italia per comprendere le esigenze e costruire così relazioni sempre più efficaci, migliorando costantemente il livello del servizio.
È possibile consultare il GSI completo alla pagina dedicata www.arval.it/arval-gsi.

3. Il Segreto: Account Team
Come è possibile raggiungere standard di qualità e di successo così elevati? Attraverso un modello organizzativo innovativo, creato intorno al Cliente.
Un team composto da esperti che lavorano in sintonia per offrire al Cliente un supporto dedicato che li accompagna in ogni fase di erogazione del servizio. Condividendo responsabilità e obiettivi comuni, l’Account Team fornisce le soluzioni più efficaci rispetto ai bisogni dei clienti e contribuisce così allo sviluppo e alla cura della relazione. Un modello vincente che rappresenta un fattore innovativo ed esclusivo di Arval Italia (www.arval.it/account-team).
“Arval Italia vanta una presenza più che ventennale sul mercato italiano, siamo leader nel settore del noleggio a lungo termine e nei servizi di mobilità, questo per noi comporta una responsabilità: abbiamo l’onere di aspirare all’eccellenza e di creare la migliore esperienza per tutti i nostri Clienti, Driver, Partner e Collaboratori. Una promessa importante che deve essere misurata costantemente, perché crediamo che non ci sia eccellenza senza passione e non ci sia passione senza la volontà di aspirare al meglio” dichiara Grégoire Chové, Direttore Generale di Arval Italia. “Siamo soddisfatti dei risultati che evidenziano i nostri punti di forza, soprattutto in relazione al grado di soddisfazione espresso nei confronti del nostro Network di riparatori, con i quali abbiamo intrapreso ormai da tempo un percorso di qualificazione importante per dimostrarci un partner affidabile con cui lavorare alla ricerca di obiettivi comuni e strategie condivise”.
Contatti