Home > About Arval > News > Salone Di Ginevra 2018

Salone di Ginevra 2018: tutte le novità

Salone di Ginevra 2018: tutte le novità

Al volante
Mercoledì, Marzo 21, 2018

Si è chiusa lo scorso 18 marzo l’88° edizione del Salone di Ginevra. Nonostante un leggero calo dei visitatori rispetto all’anno precedente, la kermesse svizzera si è confermata ancora una volta come il più importante appuntamento del panorama automobilistico europeo e tra i maggiori a livello mondiale.

 

Secondo i dati ufficiali diffusi dagli organizzatori, a due ore dalla chiusura dei cancelli dell’ultimo giorno di salone si erano registrati circa 660.000 accessi, pari ad un calo di circa il 4,5% rispetto all’edizione del 2017. Una diminuzione che, comunque, non ha preoccupato gli organizzatori, che hanno anzi voluto sottolineare come essi fossero “molto soddisfatti di questo risultato in considerazione del clima economico poco attraente e dei media e dell'atmosfera politica che è spesso ostile alle automobili”. Parole pronunciate dallo stesso Maurice Turrettini, presidente del Salone. Non si tratta necessariamente di parole per nascondere la delusione, soprattutto perché, sempre secondo i dati ufficiali, a fronte di questo leggero calo, vi è stato un sostanziale aumento del livello qualitativo dei visitatori. Questi hanno un’età compresa tra i 19 e i 64 anni e, soprattutto, il 38% di loro sarebbe intenzionato ad acquistare un’auto nuova entro il 2020. Molto alta la percentuale di visitatori giovani, con la fetta tra i 15 e i 29 anni che compone ben il 30% del totale. Frutto, come sottolineato dallo stesso André Hefti, Direttore Generale del Salone, della nuova politica di comunicazione molto concentrata sui social e sul Web.

 

Ma le grandi protagoniste e principale motivo di attrattiva del Salone sono state le vetture. Prima di tutto le supercar, naturalmente, a partire dalla Ferrari 488 Pista sicura regina dell’evento. Come dimenticare, però, altre novità di primissimo livello, come la nuova Porsche 911 GT3 RS, la Lamborghini Aventador SVJ insieme alla Huracan Spider Performante, la McLaren Senna, oppure l’ultima creazione di Pininfarina, ovvero la Italdesign Zerouno Targa. Il pubblico, però, è stato portato al Salone anche grazie alle vetture “normali”, quelle alla portata dei consumatori, come la rinnovata Citroën C4 Cactus, la Peugeot 508 berlina, il facelift della Toyota Aygo, la Hyundai Kona elettrica e l’Audi A6. Infine non sono mancate nemmeno le attrazioni motorsport, con la presentazione della seconda generazione delle vetture da Formula E e l’arrivo di diverse case nel mondo delle corse elettriche come Nissan.

 

Come sempre, uno degli appuntamenti più importanti in assoluto del mondo auto, che si rinnoverà, naturalmente sempre al Palexpo di Ginevra, dal 7 al 17 marzo 2019.