Home > About Arval > News > Inverno sicuro a quattro ruote: alcuni consigli utili

Inverno sicuro a quattro ruote: alcuni consigli utili

Inverno sicuro a quattro ruote: alcuni consigli utili

Al volante
Martedì, Dicembre 13, 2016

Anche se gli inverni rigidi di qualche anno fa ormai sono sempre più rari, è indubbio che i mesi freddi siano quelli più stressanti per le nostre automobili.
Basti pensare alla possibilità di incontrare lastre di ghiaccio o improvvise precipitazioni durante la marcia, oppure ai problemi che le basse temperature, la neve e la pioggia possono generare alle parti meccaniche dell'auto, facendoci correre il rischio di restare in panne.

Il primo e più utile consiglio resta sempre quello della prudenza, ma per evitare spiacevoli sorprese abbiamo preparato un pratico vademecum per quanto riguarda la manutenzione della vettura durante i mesi invernali e qualche precauzione sullo stile di guida durante la brutta stagione.

1 - CHECK-UP INVERNALE

Una delle regole base per garantire la completa efficienza dell'autovettura, specie nei mesi più freddi, è il controllo puntuale di tutti gli indicatori.
Consigliamo quindi di verificare lo stato dei tergicristalli e delle parti del motore che potrebbero congelare, come il radiatore e la cinghia e la perfetta funzionalità dell’impianto luci. Inoltre, non bisogna dimenticare di tenere sotto controllo la capacità della batteria, che con il freddo tende a ridursi: per questo è importante evitare di accendere fari e riscaldamento prima di avviare il motore.

2 - CORRETTA PRESSIONE DEGLI PNEUMATICI

Sembra una banalità, ma soprattutto in inverno è fondamentale prestare attenzione alla pressione degli pneumatici e alla profondità del battistrada, verificando che sia in linea con i limiti previsti dal Codice della Strada.
Ricordiamo infine che l'uso degli pneumatici invernali, che mantengono la mescola morbida anche col freddo, è obbligatorio per legge (sebbene con tempistica variabile a seconda delle regioni), in alternativa alle catene da neve.

3- AVERE I LIQUIDI GIUSTI

Durante i mesi freddi è meglio non correre il rischio che il radiatore o il liquido per la pulizia del parabrezza ci tradiscano sul più bello: diamo un'occhiata quindi alla presenza dell'antigelo, e, già che ci siamo, al livello dell'olio.
Inoltre, per far fronte a temperature molto basse quando si è alla guida di un'auto con motore diesel, può essere il caso di pensare all'utilizzo di un additivo antigelo per il carburante, in grado di abbassare sensibilmente la temperature di congelamento del gasolio e di ridurre al minimo il rischio di problemi al momento dell'avviamento.

4- VEDERCI BENE È IMPORTANTE

Abbiamo già suggerito di controllare lo stato dell'impianto luci in generale. Ora ci concentriamo in particolare sullo stato dei fari anteriori. A causa della maggiore presenza di detriti sul manto stradale in inverno sono maggiormente soggetti a scheggiature e danneggiamenti vari: non soltanto vi faranno vedere meno bene, ma col gelo tali danni si potrebbero allargare, ed è quindi meglio provvedere tempestivamente.

5 - UNA "COPERTA" PER PORTE E SERRATURE

Non solo le parti del motore sono a rischio gelata: anche quelle meccaniche, come ad esempio le porte e le serrature, possono danneggiarsi con il freddo, specialmente se non potete tenere l'auto al coperto.
Occhio quindi alle guarnizioni delle portiere, che è consigliabile ammorbidire adoperando del semplice lucido per i mobili, della glicerina o del borotalco.

6 - LA RUGGINE NON VA “IN LETARGO”

I detriti di cui parlavamo prima possono rivelarsi un rischio anche per la carrozzeria, così come la presenza di piccoli graffi rimediati in precedenza. In inverno, infatti, a causa dell'umidità e del sale presente sulle strade la corrosione può aumentare sensibilmente. Come proteggersi? È molto semplice: basta utilizzare della cera per auto.

7 - UN KIT PER OGNI EVENIENZA

In caso di imprevisti è sempre meglio essere preparati: un raschietto per il ghiaccio, il cellulare, un paio di guanti, dello spray antigelo, un cavo per l'avviamento, una torcia e anche, non si sa mai, una coperta di lana e un kit per il primo soccorso portano via pochissimo spazio nell'abitacolo, e potrebbero essere utilissimi.

8 - UNA GUIDA AD "ASSETTO INVERNALE"

La prudenza: indispensabile sempre, imprescindibile in inverno. Velocità moderata, distanze di sicurezza aumentate, attenzione alla guida altrui e pianificazione del tragitto. Ma anche attenzione al fatto che per i primi chilometri dopo l'accensione, a freddo, l'auto risponderà meno ai nostri comandi.
Inoltre preoccuparsi di avere sempre la visuale libera, senza vetri ghiacciati o appannati alla partenza. E non sottovalutare il comfort: una posizione di guida ottimale, oltre a essere più comoda, ci aiuta a tenere sempre vigile l'attenzione.

Infine, un paio di “trucchi” tanto semplici quanto utili: partire con marce elevate per evitare slittamenti, anticipare la frenata per prevenire il blocco delle ruote e usare il freno motore.