Note Legali

LE MISURE DI ARVAL

Sin dall’inizio dell’emergenza legata alla diffusione del Covid-19, è stata attivata in Arval, in collaborazione con le società del Gruppo BNP Paribas in Italia, una gestione straordinaria mirata a monitorare puntualmente la situazione, rafforzare le misure di sicurezza nella nostra azienda e aggiornare tempestivamente tutti gli stakeholder sulle decisioni intraprese.

 

Arval Italia ha, da subito, posticipato i meeting ed eventi, annullato i viaggi e le trasferte e introdotto, per tutelare tutti i propri stakeholder, la modalità di smart-working per i 1.200 collaboratori dell’azienda che lavorano nelle 4 sedi sul territorio italiano. Questo ha consentito ad Arval di mantenere il più possibile stabile la propria operatività e attivo il contatto con i propri clienti, fornitori e partner.

 

Inoltre, a loro maggiore tutela e per aderire in modo concreto ai decreti emanati delle Istituzioni e contribuire, come azienda, alla massima riduzione dei rischi, a protezione del territorio in cui opera e delle persone che vi abitano, Arval Italia ha deciso di sospendere temporaneamente tutte le consegne e i ritiri dei veicoli. Le tempistiche di questa sospensione e la riprogrammazione delle attività di consegne e ritiri dipenderanno dalle evoluzioni legislative. 

 

Tuttavia, Arval sta lavorando per garantire la mobilità di quei Clienti e Driver che sono chiamati a continuare le proprie attività e, in particolare, di coloro che sono coinvolti nella gestione o erogazione di servizi essenziali. 

Tutti i collaboratori di Arval Italia, e in particolar modo la forza commerciale, continueranno a essere in contatto con i propri stakeholder attraverso i consueti referenti e i canali di comunicazione aziendali, che rimangono attivi in caso di necessità e supporto.

Arval Service Lease Italia